Venerdì 22 luglio a Diano Gorleri il 2° appuntamento con i Concerti della Rassegna nel Golfo

Posted By on 19 Luglio 2011

Fation Hoxolli e Francesco Villa durante un recente concerto

Arrivano dal Piemonte i musicisti che allieteranno venerdì 22 luglio la serata di di Diano Gorleri, frazione di Diano Marina, a pochi chilometri dal centro e dalle spiagge. Ad esibirsi, nel secondo appuntamento della quinta edizione dei Concerti della Rassegna nel Golfo, anche questo dedicato alla classica, sono il violinista di origine albanese Fation Hoxolli, cuneese, ed il pianista torinese Francesco Villa. L’inizio dello spettacolo è fissato alle ore 21.15, ad ingresso libero. L’organizzazione è curata dall’Associazione San Giorgio in collaborazione con il Circolo Ricreativo Gorlerese e del Comune di Diano Marina, che ha previsto un servizio navetta a disposizione dalle 20.30, con partenza davanti alla Chiesa Parrocchiale.
Il duo Villa-Hoxolli è stato protagonista lo scorso anno di uno splendido concerto a Cipressa, nell’ambito dei Decentramenti del Festival di Cervo.
Questa volta il programma prevede brani di Giuseppe Tartini (Il trillo del diavolo), Ludwig van Beethoven (Sonata n° 7, opera 30, n° 2), Johannes Brahms (Sonata n° 2 opera 100) ed Henryk Wieniawski (Variazioni sul tema originale Opera 15).
Entrambi i musicisti, diplomati con il massimo dei voti, sono stati insigniti di numerosi e prestigiosi riconoscimenti a livello nazionale e internazionale. Insieme si sono aggiudicati nel 2007 la borsa di studio “Master per Giovani Talenti”, messa in palio dalla Fondazione Crt di Torino.
Hoxholli è stato premiato per due volte con il 1° premio alla Rassegna Giovani Musicisti di Cervo, kermesse dalla quale è scaturita l’idea dei Concerti della Rassegna, i cui protagonisti sono stati scelti soprattutto tra i più meritevoli delle dieci edizioni della Rassegna e tra gli insegnanti in forza alla Scuola di Musica San Giorgio di Cervo.
Staff quasi interamente al femminile per i Concerti della Rassegna. La direzione artistica è curata da Liuba Piedimonte con la consulenza tecnica di Liana Novokaksana, Linda Gaglianone, Luciana Picerno, Veronica Raimondo, Diego Genta e Paolo Ferrigato.
La prima serata si è tenuta sabato scorso, con grande successo e folta partecipazione di pubblico, a San Bartolomeo al mare. Nell’occasione sul palco è salito il Breath Quartet.

Questi i prossimi appuntamenti con i Concerti della Rassegna:
–     venerdì 29 luglio, ore 21.15, Diano Arentino (loc. Diano Borello) – duo di chitarre Noli-Soattin;
–     mercoledì 3 agosto ore 21.30, Diano Castello (Bowling di Diano) – trio jazz Ballardini-Tassinari-Rebaudo;
–     lunedì 8 agosto, ore 21.30, Diano Castello (Bowling di Diano) – trio jazz Dal Prà-Tassinari-Rebaudo.

L’iniziativa si avvale anche del sostegno dei Comuni di San Bartolomeo al mare e Diano Arentino, ed inoltre con il patrocinio di Provincia di Imperia e del Comune di Diano Castello.Dal sito www.sangiorgiomusica.it è possibile scaricare il pieghevole con i dettagli delle cinque serate.

Le schede dei musicisti

FRANCESCO  VILLA  – pianoforte
Inizia a suonare il pianoforte all’età di quattro anni; studia fino al compimento medio con Severino Fasana,  all’Istituto “F. Chopin” di Cuorgnè ( To). Nel 2001 grazie ad un corso di specializzazione svolto nella sua città, conosce il M° Marian Mika, con il quale continua a perfezionarsi tuttora presso l’Accademia di Musica di Padova. In questi anni ha inoltre seguito corsi e Master Class tenuti dai M° Franco Scala, Aldo Ciccolini, Stefan Wojtas, Nelson Delle Vigne, Henry Barda.
Si è esibito in molti teatri italiani, e all’estero (importante la sua esibizone a Cracovia, dove ha riscosso notevole favore di pubblico).
Ha conseguito il diploma tradizionale di pianoforte nel 2001  e nell’ottobre 2007 con il massimo dei voti, il diploma di Biennio Superiore presso il Conservatorio “G. Verdi” di Torino. Lo stesso anno, in duo con il violinista Fation Hoxholli, è risultato vincitore della Borsa di Studio “Master dei Talenti Musicali” assegnatagli dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Torino, grazie alla quale si è perfezionato con il Trio Altenberg presso l’ Accademia Internazionale di Musica di Pinerolo.
Svolge un’intensa attività concertistica sia come solista sia in varie formazioni cameristiche.

FATION  HOXHOLLI – violino
Ha iniziato gli studi all’età di 7 anni con il M° A. Cani, a Elbasan (Albania). A 18 anni, diplomandosi con il massimo dei voti, vince la borsa di studio per frequentare l’Accademia d’Arte di Tirana, che concluderà nel 2003 con la massima votazione, sotto la guida di Roland Xhoxhi.
Arriva in Italia nell’autunno del 2003 per frequentare la Scuola Apm di Saluzzo (Cn); nello stesso periodo cominciano le sue collaborazioni con l’Orchestra Sinfonica di Savona e con la United Europe Chamber Orchestra di Milano, per la quale in diverse occasioni ha ricoperto il ruolo di primo violino. Nel giugno del 2005 si diploma con il massimo dei voti e la lode presso il Conservatorio “G. Ghedini” di Cuneo, con il M° Vittorio Marchese.
Premiato in vari concorsi: 1° premio e premio d’onore concorso internazionale per orchestra d’archi di Vienna, 1° premio al concorso ”I. Petrela” di Tirana, 1° premio con menzione al IV concorso di Pontivrea (Sv), 1° premio con Menzione alla VI Rassegna Giovani Musicisti di Cervo, 1° premio alla IX Rassegna Giovani Musicisti di Cervo cat. solisti. Collabora con l’Orchestra e con la Filarmonica ‘900 del Teatro Regio di Torino, con l’Orchestra e la Filarmonica della Scala di Milano. Dall’aprile 2006 è membro stabile dell’ Orchestra da camera I Solisti di Pavia.
Vincitore nel 2007, in duo con il pianista Francesco Villa, della Borsa di Studio “Master dei Talenti Musicali” assegnatagli dalla Fondazione Crt. Nell’ottobre 2009 si diploma come solista al Conservatorio Superiore della Svizzera Italiana di Lugano con il M° Massimo Quarta, ottenendo la massima votazione e la menzione con lode.
Svolge attività concertistica come solista, in duo con pianoforte e in varie formazioni cameristiche (duo con chitarra, quartetto d’archi, con flauto).Suona un violino Paolo Testore del 1728 di proprietà della Fondazione Pro – Canale di Milano.

About The Author

Comments

Comments are closed.